You are here: Home Home Strilli ArteLibro 2011 - Le Biblioteche d’Ateneo si mostrano

ArteLibro 2011 - Le Biblioteche d’Ateneo si mostrano

In occasione di ArteLibro - Festival del Libro d’arte 2011, il Sistema Bibliotecario di Ateneo presenta la manifestazione "Le Biblioteche d’Ateneo si mostrano", un percorso alla scoperta di edifici storicamente importanti e preziosi volumi, ma con uno sguardo particolare: quello dell’interesse verso l’archeologia.

L’edizione 2011 di Le Biblioteche d’Ateneo si mostrano sarà un’occasione per ammirare il patrimonio bibliografico dell’Università di Bologna da un particolare punto di osservazione, quello dell’interesse verso l’archeologia e l’antiquaria, interesse che si scoprirà, talvolta inaspettatamente, diffuso nelle raccolte e costante nel tempo. L’evento si articolerà in quattro esposizioni: due mostre avranno carattere specificatamente bibliografico e presenteranno antichi volumi con splendide incisioni di antiquaria, ma senza mai dimenticare la realtà dell’archeologia contemporanea; due mostre saranno invece incentrate sulla riproduzione fotografica degli oggetti di interesse archeologico, offrendo fotografie collezionate da due grandi storici dell’arte nell’ambito della loro attività di studio e ricerca.

Nella Biblioteca del Dipartimento di Arti Visive sarà esposta una preziosa selezione di albumine di argomento archeologico provenienti della ricca collezione di foto dell’insigne storico dell’arte Igino Benvenuto Supino (1858-1940). Presso la Fondazione Zeri i visitatori potranno ammirare una selezione di fotografie antiche della fototeca di Federico Zeri, rare e affascinanti testimonianze tra la fine dell'Ottocento e i primi trent'anni del Novecento. La Biblioteca di Ingegneria “Gian Paolo Dore” esporrà volumi con splendide illustrazioni che documentano le origini dell’archeologia come disciplina di studio e ricerca, e si soffermerà sulla contemporanea interazione tra archeologia e ingegneria. La biblioteca del Dipartimento di Archeologia espone una scelta di libri antichi e rari che, oltre a documentare un ampio excursus cronologico dal ‘600 a fine ’800, illustrano diversi aspetti della formazione della disciplina archeologica, con un significativo e precoce interesse per le antichità locali.

Scarica la locandina

Scarica il dettaglio dell'evento.