Tu sei qui: Home Home Attività di sviluppo ACNP Labels

ACNP Labels

Stampa etichette delle collocazioni delle biblioteche ACNP

Il nuovo servizio di ACNP permette di ricavare direttamente in formato pdf delle pagine stampabili preformattate con le etichette delle collocazioni estratte direttamente dal catalogo. Al seguito verrà mostrato il suo funzionamento.

Per la stampa delle etichette si parte da una maschera di ricerca simile a quella utilizzata nell'opac per la ricerca di un periodico: ACNP Labels

La ricerca può essere fatta per titolo, codice cdu, codice dewey, codice CNR, collocazione e codice biblioteca.
Si può inoltre scegliere l'ordinamento dei risultati per titolo, collocazione, cdu o dewey.

Come per l'opac il link "Lista" vicino al campo di ricerca permette di visualizzare tutto l'indice del database acnp per il suddetto campo.

Solo alcune note:

  1. Il campo codice biblioteca è obbligatorio
  2. Il campo collocazione distingue tra le lettere maiuscole e minuscole
  3. Nel campo collocazione occorre inserire esplicitamente le wild car (esempio PER* cercherà tutte le collocazioni che contengono la stringa maiuscola PER seguita da niente o qualcos'altro)


Il risultato della ricerca propone una pagina pronta per la stampa pdf; in tale pagina vengono visualizzate 2 tabelle in cui si possono impostare i paramtri globali della stampa come il formato della pagina, quello delle etichette, il bordi ed i font.
Ecco in dettaglio il significato e l'utilizzo di ogni impostazione:

  1. Preview: permette di avere una stampa dove i bordi delle etichette vengono visualizzati. Lo scopo è di rendere semplice il confronto con il foglio di etichette reale. Tale funzionalià si può inoltre utilizzare se si vogliono stampare delle etichette con un box intorno più piccolo della grandezza dell'etichetta (ciò si può fare "giocando" con i parametri dei bordi).
  2. Formato Etichette (righe/colonne): indica la struttura della pagina e quindi il numero di etichette per pagina.
  3. Formato carta: si possono scegliere vari formati A4, A5, B5, letter, legal, executive ed un formato personalizzato. Tale formato permette di definire esattamente le dimensioni dell pagina in millimetri (selezionandolo vengono visualizzati i campi delle dimensioni).
  4. Grandezza del font: ci sono 5 possibilità di grandezza a seconda delle necessità e delle impostazioni della pagina.
  5. Colore del font: permette di scegliere tra rosso blu, giallo e nero (default)
  6. Tipo font: permette di avere un font normale o in grassetto o in italico.
  7. Intestazione: permette di inserire nella etichetta una intestazione a piacere con per esempio il nome della biblioteca. Viene pre-impostata una stringa che contiene i primi 30 caratteri del nome della biblioteca per cui si è fatta la ricerca.
  8. Testo a pié etichetta: permette di aggiungere una riga di testo a seguito della collocazione che sarà inserita in tutte le etichette.

I 3 campi relativi ai font (punti 4,5,6) sono anche personalizzabili per ogni singola etichetta; un cambio nel campo globale però li farà automaticamente cambiare tutti.

I campi nella seconda tabella globale descrivono i margini ed altre caratteristiche:
  1. Margini sopra e sotto in mm: si possono cambiare rispettivamente i margini sopra e sotto della pagina inserendo i millimetri esatti.
  2. Margini laterali sx e dx in mm: analogamente per il margini laterali destro e sinistro.
  3. Margine tra le righe e tra le colonne in mm: si possono impostare i margini interni tra le etichette.
  4. Margine del bordo delle etichette in mm: si può impostare il margine desiderato tra l'etichetta e la scritta interna.
  5. Numero etichette per titolo: si può scegliere di stampare più etichette per uguali per collocazione (anche tale campo ha effetto su tutte le collocazioni presentate).
  6. Etichette da saltare sulla prima pagina: permette di saltare le prime "n" etichette se per esempio si vuole utilizzare un foglio già in parte usato.
  7. Centra il testo: permette di centrare tutto il testo dell'etichetta (intestazione e collocazione).

Tutte queste impostazioni possono essere salvate o possono essere richiamate le impostazioni iniziali con i 2 appositi link.

Il grande tasto STAMPA al seguito avvia la creazione del pdf di cui si può fare il download e visualizzare o mandare in stampa.

Di seguito vengono mostrate le collocazioni relative alla ricerca svolta; in particolare vienie mostrato il titolo relativo alla collocazione. Passado il mouse sul titolo compaiono alcuni dati catalografici ed il posseduto della biblioteca.

Nella riga sucessiva comapre partendo da sinistra:

  1. un segno di spunta: che permette di attivare o disattivare la stampa di ogni singola collocazione. N:B: il primo campo di spunta in alto ha invece effetto su tutte le collocazioni.
  2. la collocazione: tale campo è modificabile a piacere
  3. grandezza, colore e tipo: permettono di personalizzare il font per la singola etichetta.



Essendo il sistema molto configurabile occorre fare qualche veloce prova prima di ottenere una stampa corretta. In particolare può accadere che qualche campo collocazione troppo grande o troppo lungo esca dallo spazio definito per l'etichetta. In questo caso il sistema fornirà un alert in cui indicherà che qualche etichetta è uscita dal bordo e comunque creerà il pdf per essere visualizzato e poter così essere corretto. I problemi più tipici possono essere un font troppo grande o un a collocazione troppo lunga oppure parole con troppi caratteri (in questo caso è sufficiente inserire degli spazi bianchi nel campo collocazione per fare andare a capo la scritta).



Storia di ACNP
Leggi la storia di ACNP. Clicca qui.
Come aderire ad ACNP

Come aderire con la propria biblioteca al Catalogo Italiano dei Periodici ACNP. Clicca qui